È lunico ok per il cancro alla prostata

è lunico ok per il cancro alla prostata

Altri siti AIRC. Cos'è il cancro. Guida ai tumori. Guida ai tumori pediatrici. Facciamo chiarezza. Cos'è la ricerca sul cancro. Prevenzione per tutti. Diagnosi precoce. Guida agli screening. Il fumo. Il sole. Salute femminile. Come affrontare la malattia. Guida agli esami.

Comitati regionali. La nostra storia. Come sosteniamo la ricerca. Cosa finanziamo.

Tumore prostatico

Come diffondiamo l'informazione scientifica. Ma questo non vuol dire che non si debba fare niente. Il cancro della prostata è un problema di salute pubblica importante: con quasi Prevenirlo con un test di screening che lo identifichi precocemente è stata, fino a pochi anni fa, la strategia di scelta dei medici, che avevano a disposizione un esame, che misura il livello nel sangue dell' antigene prostatico-specifico PSA.

Dopo quasi trent'anni di utilizzo e di studi sul suo impatto, la strategia dello screening a tappeto deve essere rivista alla luce dei dati scientifici sugli esiti ottenuti, per lasciare posto a nuovi approcci più complessi e personalizzati. Per questo, prima di allarmarsi e di decidere qualsiasi intervento, che potrebbero comportare trattamenti inutili, bisogna valutare bene i risultati e procedere, se necessario, con altre indagini.

Questo se i valori sono sopra la norma. La maggioranza degli uomini che optano per click at this page di tumori in stadi precoci vanno incontro alla possibilità di è lunico ok per il cancro alla prostata segni di progressione del tumore, ed entro tre anni hanno necessità di intraprendere una terapia. I problemi di salute connessi all'avanzare dell'età durante il periodo di osservazione possono anch'essi complicare la chirurgia e la radioterapia.

La rimozione chirurgica della prostata, o prostatectomiaè un trattamento comune sia per i tumori prostatici in stadi precoci, sia per i tumori non rispondenti alla radioterapia. Il tipo più comune è la prostatectomia retropubica radicalein cui si rimuove la prostata tramite un'incisione addominale.

Un altro tipo è la prostatectomia perineale radicalein cui l'incisione è praticata a livello del perineola regione fra lo scroto e l' ano. I nervi deputati all'erezione e alla minzione sono immediatamente adiacenti alla prostata, per cui le è lunico ok per il cancro alla prostata più importanti sono l' incontinenza urinaria e l' impotenza. L'impotenza è anch'essa un problema comune: sebbene la sensibilità sul pene e la capacità di raggiungere l' orgasmo rimangano intatte, l'erezione e l'eiaculazione sono spesso compromesse; farmaci come il sildenafil Viagrail tadalafil Cialiso il vardenafil Levitra possono ristabilire un certo grado di potenza.

La prostatectomia radicale è stata tradizionalmente usata come unico trattamento per un tumore di piccole dimensioni.

Tuttavia cicli di terapia ormonale prima della chirurgia possono migliorare le percentuali di successo, e sono correntemente oggetto di studio [95]. Da uno studio comparativo condotto nel su un totale di 8. La è lunico ok per il cancro alla prostata transuretrale della prostata è una procedura chirurgica messa in atto quando l' uretra è ostruita a causa dell'ingrossamento prostatico; generalmente è riservata alle malattie prostatiche benigne e non è intesa come trattamento definitivo del tumore.

Consiste nell'inserimento nell'uretra di un piccolo endoscopiotramite il quale, con apposito strumento, si taglia via la parte di prostata che occlude il lume.

La radioterapia utilizza i raggi X per uccidere le è lunico ok per il cancro alla prostata tumorali; i raggi X sono un genere di radiazione ionizzante in grado di danneggiare o distruggere il DNA delle cellule in crescita. Due differenti tipi di radioterapia sono utilizzati nel trattamento del carcinoma prostatico: la radioterapia a fascio esterno e la brachiterapia.

La radioterapia a fascio esterno utilizza un acceleratore lineare per produrre raggi X ad alta energia che vengono raggruppati in un fascio diretto contro la prostata. La radioterapia a fascio esterno viene in genere somministrata per diverse settimane, con visite giornaliere ai centri di radioterapia.

Click here brachiterapia prevede il posizionamento di circa piccoli see more contenenti materiale radioattivo come lo iodio o il palladio tramite un ago attraverso la cute del perineo direttamente nel tumore. Questi semi emettono radiazioni ionizzanti a bassa energia, in grado di percorrere solo una breve distanza; sono permanenti ma non comportano rischi di emissioni all'esterno.

La radioterapia è di uso comune nel trattamento del carcinoma prostatico. Alcuni oncologi click radioterapia a fascio esterno e la brachiterapia per casi con rischio da intermedio a elevato. Uno studio ha mostrato che l'associazione di sei mesi di terapia soppressiva con androgeni e radioterapia a fascio esterno ha aumentato la sopravvivenza, in confronto con la sola radioterapia, in pazienti con tumore prostatico localizzato.

Applicazioni meno comuni per la radioterapia si hanno quando il tumore comprime il midollo spinaleo talvolta dopo la chirurgia, quando il tumore per esempio si trova nelle vescicole seminali, nei linfonodi, al di fuori della capsula prostatica, o ai margini della biopsia. La radioterapia viene spesso utilizzata per quei pazienti in cui lo stato di salute aumenta il rischio chirurgico. Sembra in grado di curare i piccoli tumori confinati alla prostata quasi quanto la chirurgia.

Tuttavia, alalcune questioni rimangono irrisolte, ossia se le radiazioni debbano essere somministrate al resto della pelviquale debba è lunico ok per il cancro alla prostata la dose assorbitae la è lunico ok per il cancro alla prostata ormonale debba essere effettuata contemporaneamente.

Gli effetti collaterali della radioterapia possono presentarsi dopo poche settimane dall'inizio del trattamento. I sintomi tendono a migliorare nel corso del tempo. La criochirurgia è un altro metodo di trattamento del tumore della prostata.

È meno invasivo della prostatectomia radicale, e richiede meno frequentemente l' anestesia generale. Sotto guida ecografica vengono inserite delle barrette metalliche attraverso la cute del perineo sino alla prostata. L'acqua contenuta nelle cellule della prostata congela e le cellule muoiono.

L'uretra viene protetta dal freddo con un catetere Foley riempito di acqua calda.

Quando utilizzata come trattamento iniziale, la criochirurgia non ha l'efficacia della chirurgia tradizionale o della radioterapia, [] tuttavia è potenzialmente preferibile alla prostatectomia radicale nel caso di recidive tumorali dopo radioterapia. La terapia ormonale utilizza i farmaci o la chirurgia per impedire alle cellule tumorali della prostata di assumere diidrotestosterone DHTun ormone prodotto dai testicoli e dalla prostata stessa, e necessario alla maggioranza dei tumori per accrescersi.

Tuttavia la terapia ormonale di rado è curativa, perché il tumore di solito sviluppa resistenza nell'arco di uno o due anni. La terapia ormonale colpisce le click here metaboliche che l'organismo utilizza per produrre DHT, a qualche livello del circuito di feedback endocrino che coinvolge i testicoli, l' ipotalamol' ipofisii surreni e la prostata. Il GnRH stimola l'ipofisi a produrre ormone luteinizzante LHil quale fa produrre ai testicoli testosterone.

Infine il testosterone dei testicoli e il deidroepiandrosterone dai surreni stimolano la prostata a produrre più DHT. A oggi la terapia ormonale di maggior efficacia sono l'orchiectomia e i GnRH-agonisti. Nonostante i loro elevati costi, i GnRH-agonisti sono scelti più spesso dell'orchiectomia per ragioni estetiche ed emotive. Ogni trattamento ha degli svantaggi che ne limitano gli impieghi è lunico ok per il cancro alla prostata certe circostanze.

Gli estrogeni non si usano comunemente, perché aumentano il rischio di malattie cardiovascolari, e trombosi. Gli antiandrogeni non causano in genere impotenza e danno luogo a minore perdita di massa muscolare e densità ossea. Le terapie possono anche essere neoadiuvanti pre-operatorie per ridurre lo stadio prima della prostatectomia o adiuvanti post-operatoria per ridurre il rischio di recidive.

Per recidiva biochimica si intende un innalzamento dei valori di PSA successivo alla prostatectomia radicale che, essendo prodotto dalle cellule neoplastiche, indica una ripresa della crescita tumorale.

In questo caso TAC, scintigrafia o altri esame di imaging sono poco utili in quanto le recidive sono spesso di piccole dimensioni e quindi non rilevabili con questi mezzi. Il metodo migliore per capire se la recidiva è localizzata nella loggia prostatica o è sistemica consiste nell'analizzare la presenza di alcuni fattori di rischio sotto elencati quelli per recidiva locale, la recidiva sistemica è presunta dai parametri opposti :.

Si parla in questi casi di carcinoma della prostata resistente alla castrazione. In questa fase di malattia il tumore è in grado di crescere e progredire anche in presenza di basse dosi di testosterone circolante.

Tra i chemioterapici utilizzabili, il docetaxel mostra un aumento della sopravvivenza di circa mesi. La terapia radiometabolica delle metastasi ossee con Ra ha dimostrato in recenti studi un allungamento della è lunico ok per il cancro alla prostata nei pazienti con tumore resistente alla castrazione []. Una cura palliativa per i tumori prostatici in fase avanzata è rivolta al migliorare la qualità della vita attenuando i sintomi delle metastasi. Il regime terapeutico usato più di frequente combina il chemioterapico docetaxel con un corticosteroide come il prednisone.

I bifosfonati come l' acido zoledronico si sono è lunico ok per il cancro alla prostata in grado di posticipare le complicazioni a carico dello scheletro come le fratture ; inoltre inibiscono è lunico ok per il cancro alla prostata la crescita delle cellule neoplastiche.

L'utilizzo della radioterapia in pazienti con metastasi di carcinoma prostatico refrattarie alla terapia ormonale.

è lunico ok per il cancro alla prostata

Il dolore osseo dovuto alle metastasi viene trattato in prima istanza con analgesici oppioidi come la morfina e l' ossicodone. La radioterapia a fascio esterno diretta è lunico ok per il cancro alla prostata metastasi ossee assicura una diminuzione del dolore ed è indicata in caso di lesioni isolate, mentre la terapia radiometabolica è impiegabile nella palliazione della malattia ossea secondaria più diffusa [] [].

Nelle società occidentali i tassi di tumori della prostata sono più elevati, e le prognosi più sfavorevoli che nel resto del mondo. Molti dei fattori di rischio sono maggiormente presenti in Occidente, tra cui la maggior durata di vita e il consumo di grassi animali. Inoltre, dove sono più accessibili i programmi di screening, v'è un maggior tasso di diagnosi. Nei pazienti sottoposti a trattamento gli indicatori prognostici più importanti sono lo stadio di malattia, i livelli pre-terapia di PSA e l'indice di Gleason.

In generale maggiore il grado e lo stadio peggiore è la prognosi.

Prostata, Psa alto oppure basso: ma quando davvero segnala un tumore?

Le predizioni sono basate sull'esperienza su ampi gruppi di pazienti affetti da tumori in vari stadi. Uno studio del [] indica che eiaculazioni regolari possono è lunico ok per il cancro alla prostata un ruolo nella prevenzione del tumore della prostata. Altri studi, tuttavia: [] non rilevano un'associazione significativa tra i due fattori.

Un ulteriore studio risalente al riporta che: "La maggior parte delle categorie di persone con una elevata frequenza di eiaculazione si sono dimostrate non correlate al rischio di cancro alla prostata.

Tuttavia, la frequenza di eiaculazione alta è correlata a diminuzione del rischio totale di cancro alla prostata". L' abstract della relazione ha concluso che: "I nostri risultati suggeriscono che la frequenza di eiaculazione non è correlata a un aumento del rischio di cancro alla prostata".

Altri progetti. MedlinePlus : ; eMedicine :. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. URL consultato il 7 gennaio archiviato dall' url originale il 4 gennaio URL consultato il 26 dicembre The case of scirrhous of the prostate gland with corresponding affliction of the lymphatic glands in the lumbar è lunico ok per il cancro alla prostata and in the pelvis.

Lancet 1, Prostate cancer: a brief history and the discovery of hormonal ablation treatment. Four cases of radical prostatectomy. Johns Hopkins Bull. Radical prostatectomy with preservation of sexual function: anatomical and pathological considerations.

Prostate 4, Studies on prostate cancer: 1. The effects of castration, of estrogen and androgen injection on serum phosphatases in metastatic carcinoma of the prostate. Cancer Res. Schally, AJ. Kastin; A. Just click for source, Hypothalamic follicle-stimulating hormone FSH and luteinizing hormone LH -regulating hormone: structure, physiology, and clinical studies.

Tolis, D. Ackman; A. Stellos; A. Mehta; F. Labrie; AT. Propone un approccio personalizzato alla terapia e un'attenzione verso la prevenzione è lunico ok per il cancro alla prostata malattia. La coppettazione è una tecnica antica tipica della medicina tradizionale cinese ma anche di altri paesi.

L'acqua idrogenata è un'acqua addizionata di gas a base di idrogeno a cui sono attribuiti diversi effetti benefici. Il Reiki è una tecnica giapponese molto antica, che si basa sul fluire dell'energia universale da un soggetto ad un altro, ma gli effetti sembrano solo placebo. La talassoterapia è un'insieme di terapie che usano il mare, il suo clima e i suoi prodotti per ricavarne un effetto terapeutico.

La naturopatia è una medicina che usa tecniche di altre medicine alternative e che propone un ritorno alla connessione con la natura.

E ancora, alcuni uomini con tumore prostatico non presentano valori anomali di Psa. Farlo solo quando è necessario. La malattia infatti progredisce lentamente e influisce poco sulle aspettative di vita. Lo screening individua gli uomini potenzialmente a rischio in cui è necessario eseguire ulteriori esami, primo fra tutti la biopsia prostatica. La validità degli esami di screening in generale è controversa, essendo il tumore della prostata molto eterogeneo.

Alcune forme molto aggressive devono essere identificate precocemente per poter essere guarite, mentre altre forme possono avere una crescita lenta e potrebbero addirittura non è lunico ok per il cancro alla prostata curate ma solo controllate nel tempo sorveglianza attiva. La diagnosi precoce dei tumori della prostata passa quasi sempre attraverso il dosaggio del PSA.

Altri siti AIRC. Cos'è il cancro. Guida ai tumori. Guida ai tumori pediatrici. Facciamo chiarezza. Cos'è la ricerca sul cancro. Prevenzione per tutti. Diagnosi precoce. Guida agli screening. Il fumo. Il sole. Salute femminile.

Tumore della prostata

Come affrontare la malattia. Guida agli esami. Guida alle terapie. Storie di speranza. Dopo la cura. Organi di governo. Comitati regionali.

Carcinoma della prostata

La nostra storia. Come sosteniamo la ricerca. Cosa finanziamo. Come diffondiamo l'informazione scientifica. Ma questo non vuol dire che non si debba fare niente.

Il cancro della prostata è un problema di salute pubblica importante: con quasi Prevenirlo con un test di screening che lo identifichi precocemente è stata, fino a pochi anni fa, la strategia di scelta dei medici, che avevano a disposizione un esame, che misura il livello nel sangue dell' antigene prostatico-specifico PSA. Dopo quasi trent'anni di utilizzo e di studi sul suo impatto, la strategia dello screening a tappeto deve essere rivista alla è lunico ok per il cancro alla prostata dei dati scientifici sugli esiti ottenuti, per lasciare posto a nuovi read more più complessi e personalizzati.

Le linee guida suggeriscono l'alternativa della "vigile attesa", cioè la possibilità di sorvegliare l'andamento della malattia con appuntamenti ravvicinati nel tempo, ma questo approccio richiede un'organizzazione che hanno solo i centri specializzati e anche una buona esperienza, che si acquisisce solo vedendo molti pazienti".

In italia, come in molti altri Paesi, si continua a usare questo test nella convinzione che un esame in più non possa far è lunico ok per il cancro alla prostata. Lo studio europeo è particolarmente importante perché è l'unico, tra i più recenti, ad aver mostrato un limitato beneficio dai controlli a tappeto". Grazie alla combinazione di queste ricerche, i due esperti hanno confermato quanti altri studi avevano già mostrato in modo statisticamente meno solido: lo screening del PSA aumenta l' incidenza del cancro prostatico cioè il numero di casi che vengono diagnosticati ma non ha effetti sulla mortalità.

In pratica, sottoporsi o meno al test non cambia l'aspettativa di vita degli uomini tra i 55 e i 69 anni di età, mentre aumenta il rischio di essere sottoposti a esami e cure invasivi e inutili, non privi di effetti collaterali. Altre strategie possibili per ridurre i rischi consistono nel considerare uno screening biennale invece che annuale, un livello limite di PSA più alto di quello attuale per procedere con la biopsia oppure una terapia iniziale di tipo conservativo e non chirurgica".

Le loro raccomandazioni consentono lo screening solo agli uomini tra 55 e 69 anni che lo richiedono e che non siano affetti da altre malattie perché in quel caso il rischio di incorrere in problemi per via di eventuali esami successivi è ancora più alto e non andrebbe nemmeno proposto.

E è lunico ok per il cancro alla prostata osserviamo l'andamento del PSA nel tempo, learn more here che il singolo dato: se si mantiene stabile o scende, nessun pericolo. Se sale, allora è bene approfondire i controlli.

La misurazione del PSA non è un test di screening

Analizzando le cartelle cliniche di migliaia di statunitensi, Chen ha click here che è lunico ok per il cancro alla prostata la metà degli over 65 è ad alto rischio di mortalità per altre malattie viene sottoposto al test per il PSA.

In Italia il fenomeno è più circoscritto perché la presenza di un Sistema sanitario nazionale frena gli sprechi, ma l'errore di ragionamento che sta dietro queste prescrizioni è lo stesso: la convinzione che diagnosticare precocemente abbia sempre un senso, indipendentemente dall'aspettativa di vita della persona.

Per queste persone è più pericoloso e invalidante un intervento chirurgico o una chemioterapia del tumore stesso, è lunico ok per il cancro alla prostata il più delle volte rimarrebbe non diagnosticato fino al decesso per altre cause. Uno dei problemi che incontrano i pazienti nel decidere come gestire sia lo screening sia le è lunico ok per il cancro alla prostata per il cancro della prostata è la scarsa conoscenza della funzione di questo organo e degli effetti che le terapie possono avere sulla sua funzionalità.

E spiegare le cose a voce talvolta non è efficace. Ecco perché un gruppo di oncologi dell'Università della Pennsylvania a Filadelfia, sotto la guida di Daniel E. Wang, ha prodotto artery erettile indapamide disfunzione video informativo e lo ha fatto vedere a 56 pazienti con basso livello di scolarità.

Il video spiega come funziona la prostata e il suo ruolo nel sistema urinario e sessuale, ma anche cosa significano esattamente termini come incontinenza e impotenza.

I ricercatori hanno poi verificato che anche in persone di basso livello culturale, uno strumento di questo tipo aumenta la comprensione dei problemi a cui vanno incontro dal 14 al 50 per cento circa per quel che riguarda la funzione urinaria e dal 58 all'84 per cento per quel che riguarda quella sessuale.

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Cancer. Rendiamo il cancro sempre più curabile. Informati sul cancro Cos'è il cancro Guida ai tumori Guida ai tumori pediatrici Facciamo chiarezza Cos'è la ricerca sul cancro Glossario.

Affronta la malattia Come affrontare la malattia Guida agli esami Guida alle terapie Storie di speranza Dopo la cura. Cosa facciamo Come sosteniamo la ricerca Cosa finanziamo Come diffondiamo l'informazione scientifica. Traguardi raggiunti I bandi per i ricercatori. Home page La misurazione del PSA non è un test di screening.

I pro Autori: Daniela Ovadia Data di pubblicazione: 1 gennaio